VELENO, la scheda

VELENO
LA BATTAGLIA DI UNA GIOVANE DONNA NELLA CITTÀ OSTAGGIO DELL’ILVA
di Cristina Zagaria
Pagg. 336
euro  17,00
Uscita: 23 aprile 2013

Versione ebook disponibile

UNA ERIN BROCKOVICH ITALIANA CONTRO LA GRANDE ACCIAIERIA CHE DÀ LAVORO MA UCCIDE

CRISTINA ZAGARIA FIRMA UN REPORTAGE SOTTO FORMA DI ‘ROMANZO CIVILE’; UNA NARRAZIONE DI ATTUALITÀ SU TARANTO VISTA ATTRAVERSO GLI OCCHI DI DANIELA SPERA, GIOVANE CHIMICA CHE PER ANNI HA RACCOLTO LE PROVE DEL DISASTRO AMBIENTALE E HA COLLABORATO CON LA MAGISTRATURA

L’AUTRICE
CRISTINA ZAGARIA è giornalista di la Repubblica e scrittrice, autrice di quattro libri ispirati a storie vere fra cui il romanzo L’osso di Dio, vincitore del premio Zocca Giovani 2008 e miglior libro dell’anno per Umbrialibri 2009. Per Sperling & Kupfer ha pubblicato, nel 2010, Malanova. Taranto è la città della sua famiglia.

IL CONTENUTO
Una grande industria che produce acciaio, una città che muore per l’inquinamento, migliaia di operai costretti a una drammatica scelta tra la salute e il lavoro: la lotta di Taranto contro l’Ilva è al centro del libro di Cristina Zagaria, un reportage in forma di «romanzo civile», una storia dove fatti e personaggi sono tutti veri. A partire da Daniela Spera, la giovane chimica che per anni ha raccolto prove e ascoltato le istanze di quanti denunciavano il disastro ambientale, collaborando con la magistratura per ottenere il sequestro degli impianti più nocivi. Sullo sfondo, le battaglie politiche, sindacali, processuali. In primo piano, le voci dei lavoratori, dei malati, dei bambini ai quali è vietato giocare all’aperto, dei cittadini che vivono un incubo quotidiano.

Cristina Zagaria
Veleno (Poison)
A young woman’s struggle against a huge steel plant offering employment while killing the land

Erin Brockovich, Italian style

A huge plant produces steel while polluting an entire city. Hundreds of workers faced with the impossible dilemma between work and health.

The struggle of Taranto against the Ilva steel plant is the focus of Cristina Zagaria’s book, a reportage recounted as a «tale of civil resistance» through true facts and real people. People like Daniela Spera, a young chemist who spent years gathering evidence and witnesses of the environmental catastrophe in progress, and cooperating with magistrates to shut down the most hazardous production lines.

The background is provided by the fight at the political, union and judiciary level, while at the forefront, the people speak: the workers, the sick, children forbidden to play outdoors, citizens living an everlasting nightmare.

THE ILVA AFFAIR, WITH ITS ECONOMIC, JUDICIARY AND ENVIRONMENTAL REPERCUSSIONS, IS A MAJOR ISSUE THAT ITALIAN AND EUROPEAN POLITICS WILL HAVE TO ADDRESS.

POISON IS THE LATEST INSTANCE OF THE «DOCUFICTION» GENRE LAUNCHED BY GOMORRA

Cristina Zagaria is an author and journalist for la Repubblica. She has published four books inspired by current events, including the novel L’osso di Dio (God’s bone), winner of the Zocca Giovani 2008 award and nominated best book of the year at Umbrialibri 2009. In 2010 she published Malanova with Sperling. Her family lives in Taranto.

Leave a Comment